• Fette al latte proteiche
Fitness Lockdown

Fitness Lockdown: Laura KeYoga

Fitness Lockdown continua! Oggi parleremo di un’altra splendida ragazza, lei è Laura di KeYoga.

In questi ultimi mesi ho conosciuto persone straordinarie, ma ho anche intrapreso percorsi più profondi con alcune conoscenze che sono diventate amiche e spiriti guida, Laura è una di queste.

La quarantena ha messo tutti a dura prova, ma molti non si sono dati per vinti e hanno creato un mondo virtuale dove poter dar supporto a chi ne aveva bisogno.

Ho seguito il percorso di Laura dedicato allo yoga e DCA per due mesi e devo dire che è stato veramente confortante vedere che molte ragazze possono aver supporto morale e fisico grazie a queste lezioni.

Abbiamo passato molte giornate a scriverci e a video chiamarci, per scambiarci consigli e pensieri belli.

Lei è un’anima eterea che ti rapisce con i suoi racconti mitologici e ti porta nel mondo dello yoga in maniera del tutto diversa.

Laura mi ripete spesso: “entra nella tua sfera dorata perché lì nessuno potrà mai attacarti.”

Ed ora spazio alle sue parole, entrate nella sfera dorata di Keyoga.

Fitness Lockdown: chi è Laura

Ciao, presentati, fai una piccola descrizione di cosa fai e in che campo ti alleni.

Mi chiamo Laura Voltolina e insegno Yoga da oltre 19 anni e da 11 lo faccio a tempo pieno.
Sono specializzata in integrazione posturale, tecniche per la riabilitazione perineale, anatomia esperienziale e Thai Yoga Massage.


Ho sviluppato un approccio particolare, che consiste nell’integrare alla pratica corporea il mondo mitologico e simbolico, rendendo più profondo, spontaneo e divertente lo sviluppo della coscienza di Sé.


Oltre ai corsi settimanali, guido seminari e ritiri in Italia e all’estero su tematiche specifiche, sviluppando Percorsi Yoga attraverso Corpo, Simbolo e Mito.


Sono convinta che lo Yoga sia un percorso potente, utilissimo anche per persone che si trovano in situazioni delicate: per questo ho sempre studiato per mettere a punto percorsi specifici, ad esempio, per persone malate di Sclerosi Multipla, in comunità di recupero da dipendenze da stupefacenti, alcool e gioco d’azzardo patologico, persone che soffrono di disturbi del comportamento alimentare (DCA).


Tra i progetti che amo di più c’è ‘La Luna nel Pozzo – Yoga per la Donna’ che, da 10 anni, porto in giro per l’Italia e la Spagna.

Fitness Lockdown: creare iniziativa

Dopo l’inizio del lockdown, come è cambiata la tua vita a livello lavorativo nel mondo del fitness, hai avuto dubbi, sei rimasta attiva e positiva?

L’inizio della pandemia ha fatto ‘saltare in aria’, come a molti altri, purtroppo, il mio lavoro: cancellati corsi, seminari, ritiri, lezioni individuali e nessuna data certa per ripartire, quindi nessuna possibilità di ri-organizzarmi.


Per fortuna, vent’anni di Yoga mi hanno aiutata a coltivare bene quella parte del mio carattere che non si lascia cadere nel pessimismo: mentre i supermercati venivano presi d’assalto, io pensavo “Beh, anche se il mio lavoro non esiste più, voglio fare in modo che altre persone ricevano benefici dagli strumenti che ho”.
Insomma, un canto del cigno in chiave positiva.


Così ho iniziato a registrare quelli che ho chiamato Semi di Calma, cioè audio di pochi minuti (‘semi’, appunto), per tempi burrascosi; mano a mano che registro le puntate, le mando agli iscritti alla mia newsletter. Ho chiesto da subito uno scambio costruttivo: tu ascolti gli audio e, se ti servono, se ti aiutano, allora trovi un tuo modo per sostenere qualcun altro.


Gli audio sono risultati così graditi a chi li riceve che, adesso, a quasi due mesi dall’inizio di questo esperimento, li sto spostando online, in un vero e proprio mini-podcast, in modo che possano servire anche a chi non è in contatto diretto con me.

Del tutto casualmente l’idea di attivare un corso online gratuito dedicato alle moltissime persone che soffrono di disturbi alimentari, persone che pativano la quarantena in modo ancora più acuto: infatti solitudine o condivisione forzata degli spazi, un setting sempre uguale e a volte negativo, pesa molto su situazioni già delicate.


Questo percorso è partito in sordina, a marzo, con una decina di partecipanti di ogni età che si collegano da tutta Italia. Durante gli incontri propongo il mio approccio somatico allo Yoga, declinato nello specifico per i DCA.

Intendo proseguire questo percorso finché sarà possibile perché il gruppo che si è creato online, tra persone che non si conoscevano e non si sono (ancora) mai incontrate dal vivo, è davvero coeso, si è creata una qualità di lavoro bellissima, che mi piace molto e piace molto.

Fitness Lockdown: come ricreare contatto

Come hai contribuito a mantenere un contatto con i tuoi allievi, i social sono stati utili per aiutarti a reinventare i tuoi corsi o allenamenti? 
Racconta un po’ come ti sei reinventata. 

Il mio ‘reinventarmi’ è partito da intuizioni che non avevano affatto a che fare col guadagno: dagli audio che ho citato prima, dal corso pro bono per online per persone con DCA (che ormai è semplicemente ‘il corso del mercoledì’).


Lì, ho capito che anche i corsi coi miei allievi di sempre, online, avrebbero potuto funzionare.


Infatti le lezioni settimanali, come i seminari e i ritiri, si basano su un tema specifico; online, ho direttamente suddiviso le lezioni in giornate: ad esempio i Giovedì Yoga & Mitologia, i Venerdì Yoga & Relax…


Mi manca non abbracciare le persone che arrivano, mi manca non poter proporre lavori a coppie, il prendersi per mano per cantare i mantra. Prima di poterlo rifare passerà un bel po’ di tempo.


D’altro canto mi sono sempre mossa così tanto per lavoro che adesso, a lezione, puoi trovare persone di Bologna, Padova, Roma, Siena o Londra, tutte insieme. Posso rivedere allieve e allievi che la vita ha portato lontanissimi, e questa è una gioia davvero grande!

Fitness Lockdown: pensare positivo

Hai qualche riscontro positivo dopo tutto questo periodo di quarantena, un aneddoto, un cambiamento interiore  o semplicemente raccontare qualcosa di bello che ti è successo durante questa lunga permanenza a casa?

Il lockdown mi ha insegnato una cosa che sapevo già, ma che riuscivo a interiorizzare soltanto in parte: che ‘fatto è meglio che perfetto’. La piccola perfezionista che mi abita, e che negli anni ero sicuramente riuscita ad ammansire e blandire, ma mai a tacitare del tutto, durante la reclusione è stata quasi sempre zitta.

La chiusura ha spazzato via, insieme al mio lavoro com’era, anche il mio tabù delle lezioni online, facendomi scoprire che non sono ‘meno’ rispetto a quelle dal vivo – cosa che invece corrispondeva a una mia granitica convinzione – ma sono ‘diverse’.

Grazie al lockdown ho conosciuto meglio alcune persone che mi piacciono molto (heylà, Debba!), ho iniziato progetti che non avevo mai trovato il tempo di realizzare (molti non sono affatto terminati, anzi, ma almeno adesso ho messo in moto quello che serve per svilupparli).


Te lo dico: spero che la piccola perfezionista interiore resti silenziosa ancora a lungo!

Fitness Lockdown: come andare avanti

Quanto ti è stata d’aiuto la tua routine di allenamento quotidiano per superare questo periodo abbastanza impegnativo?
Hai presente quando la Vita prende il sopravvento, e hai l’impressione che picchi giù duro? Ecco, lo Yoga e la meditazione mi hanno sempre salvata.


Stavolta non ha fatto eccezione: la pratica, sia mia personale che quella condivisa nei percorsi e nelle lezioni individuali online, è stata preziosa per mantenere centratura nel confrontarmi con un mondo che, improvvisamente, è diventato molto diverso da quello che conoscevamo prima.

Grazie mille per questa chiacchierata, Debba,

Laura l’ho conosciuta tramite la società Benefit LeROSA un progetto di empowerment femminile per il sostegno e la collaborazione Win Win, se volete dare un’occhiata andate su https://www.lerosa.it/

Se volte provare le emozioni di Laura la troverete nel suo blog http://www.keyoga.it/ o su https://www.facebook.com/keyoga.it/

You Might Also Like

No Comments

lascia un tuo pensiero

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: